Le quaranta settimane della gravidanza

Tutta la gravidanza settimana per settimana per la mamma e il bambino.

Settimana 1

Hai il tuo ciclo mensile, e non sai ancora che sarà l’ultimo per molto tempo. Il bambino è solo un’idea, un progetto. Se stai cercando una gravidanza, puoi cominciare ad assumere acido folico. Potresti avere fantasie di concepimento o sogni speciali che ti annunciano il lieto evento.

Settimana 2

Sta per avvenire l’ovulazione. Alcune donne si accorgono di quando ovulano, altre no. Puoi cominciare a programmare dei rapporti mirati al concepimento!

Settimana 3

L’ovulo è stato fecondato, e si avvia lungo le tube di Fallopio e impiantarsi nell’utero. Ci possono essere episodi di sanguinamento chiamati "perdite da impianto", ma non c’è nulla di cui preoccuparsi, sono assolutamente normali! Il vostro bambino è un insieme di cellule che si moltiplicano rapidamente mentre seguitano il viaggio lungo le tube.

Settimana 4

Puoi iniziare ad avvertire i primi sintomi della gravidanza: nausea, stanchezza, seno dolente. Il test delle urine rileva già la presenza dell’ormone Hcg: positivo!!!! A volte le donne sentono uno strano gusto metallico in bocca. L’uovo fecondato è appena giunto nella cavità uterina, per circa tre giorni si è annidato nella parete uterina. Già lo nutrono i vasi sanguigni del tessuto uterino e gli si sta formando intorno la placenta.

Settimana 5

L’embrione misura 1.5/2.5 mm. Sarebbe visibile ad occhio nudo. Si distinguono già la testa e il corpo, si forma la colonna vertebrale e il cervello si compone in due lobi, il cuoricino comincia a battere! I seni sono un po’ ingrossati e risultano più turgidi. Potrebbe capitarvi di provare lo stimolo ad urinare più di frequente.

Settimana 6

L’embrione misura 4/6 mm. Iniziano a formarsi i primi organi, e un primo abbozzo di placenta. L’aumento degli ormoni può portare a un peggioramento nelle nausee mattutine. L’utero ha il volume di un mandarino, la vagina ha assunto un colore bluastro o violaceo. Alla fine di questa settimana entra in funzione la circolazione. Si sviluppano la mandibola e la bocca, in ogni mascella ci sono 10 gemme dentarie.

Settimana 7

L’embrione misura 1,3 cm. Si formano le braccia, le gambe, il naso. Iniziano a formarsi anche gli organi genitali, ma non si può ancora distinguere il sesso. I vostri capezzoli sono più preminenti, possono già evidenziarsi piccoli noduli (tubercoli di Montgomery) sull’aureola.

Settimana 8

L’embrione misura 2,5 cm. La faccia assume tratti umani. E’ il periodo giusto per la prima visita. In questa settimana si differenzia il sesso, comincia il processo di ossificazione e iniziano a essere presenti i primi movimenti spontanei. Potete scoprire che non sopportate più determinati alimenti, non avete più voglia di bere alcol anche se prima lo gradivate, e non tollerate più il fumo. I vostri capelli potrebbero essere un po’ ribelli e potreste avere perdite vaginali, niente di preoccupante se non provocano prurito o fastidio.

Settimana 9

Noterete che la vostra pelle si sta modificando, in quanto a causa della gravidanza si è modificato l’equilibrio ormonale, le rughe si cancellano ! Le gengive diventano più molli, potrebbe essere il caso di controllare i denti. La ghiandola tiroidea potrebbe ingrossarsi. Il sesso è ormai stabilito, e si formano i gomiti e le prime articolazioni, le dita delle mani e dei piedi sonogià quasi formate. Il bambino comincia a muoversi dolcemente per esercitare i suoi muscoli.

Settimana 10

L’utero si è dilatato e ha il volume di un’arancia, ma è ancora nascosto nel bacino. Dovreste già cominciare a mettere un buon reggiseno. Se comprate un reggiseno con fascia di sostegno regolabile non avrete più bisogno di comprarne altri durante il resto della gravidanza. Il bambino è lungo dai 4 ai 5 cm, si formano i polsi e le caviglie. Ha occhi aperti, le orecchie esterne e le labbra si sono formate, e scompare la "coda". Iniziano a formarsi i genitali esterni.

Settimana 11

Se avete provato nausea durante le prime settimane, questo disturbo dovrebbe diminuire gradualmente da adesso in poi. E’ ora di iscriversi ad un corso prenatale ! L’ammontare del sangue che circola nel vostro corpo aumenta e seguiterà ad aumentare sino alla 30esima settimana. La testa del bambino è circa la metà della dimensione totale del corpo. Sulle dita iniziano a crescere le unghie. Si formano le ovaie e i testicoli.

Settimana 12

E’ probabile che passiate la prima visita prenatale, il medico vi esaminerà e potrà avvertire esternamente lo sviluppo dell’utero che dovrebbe ormai sporgere dalle pelvi. E’ giunto il momento di chiedere tutte le informazioni che vi mancano ! La testa del bambino è più tonda e ha già le palpebre formate. Il suo peso raddoppia, il feto comincia ad avere riflessi spontanei e movimenti del tratto intestinale. E’ ora lungo 5 o 6 cm ma pesa solo circa 18 grammi.

Settimana 13

D’ora in poi l’utero seguiterà ad aumentare in modo regolare e consistente.
Inizia il secondo trimestre. Il peso raddoppia ancora, si formano tutti e 20 i dentini, gli organi addominali si perfezionano e raggiungono la loro sede definitiva. Il bambino è completamente formato, il tempo che trascorrerà nell’utero gli servirà per crescere e maturare.

Settimana 14

Vi sentirete meno stanca che all’inizio della gravidanza. Tornerete ad essere attiva e tonica. Potrebbe apparire sull’addome una linea scura (linea nigra). Se dovesse formarsi sparirà lentamente dopo il parto. L’utero ha le dimensioni di un pompelmo. Il feto misura circa 8-9 cm. Inizia a fare pipì nel liquido amniotico. E’ anche in grado di "respirare" il liquido facendolo entrare e uscire dai polmoni. Una scansione con gli ultrasuoni può avvertire il battito cardiaco. Una leggera peluria compare sulla testa.

Settimana 15

Gli abiti cominciano a diventare stretti, non mettetevi indumenti troppo stretti. Il volume del sangue che circola nel vostro corpo è aumentato, il cuore si ingrossa per fare fronte ai bisogni di ossigeno del bambino. E’ in grado di succhiarsi il pollice. La sua pelle è sottilissima e si intravedono le vene. Iniziano a crescere i capelli. I follicoli piliferi cominciano a produrre il pigmento scuro.

Settimana 16

Alla vostra seconda visita prenatale potreste fare un’ecografia. Potreste allora vedere delinearsi la testa e il corpo del bambino. Alcune coppie conservano la foto dell’ecografia come prima foto ricordo nell’album del bambino ! Alcune mamme sentono nello stomaco come un volare di farfalle. Le unghie sono completamente formate, e i movimenti iniziano ad essere più coordinati. Si forma la lanugine sul corpo, il bambino è lungo 16 cm e pesa circa 135 g.

Settimana 17

Vi accorgerete forse di sudare più abbondantemente ( è dovuto all’aumentato volume della circolazione sanguigna). Anche il naso potrebbe essere spesso congestionato, e le secrezioni vaginali possono aumentare. Il peso raddoppia, grazie alla formazione dei primi depositi di grasso sotto la cute che lo aiuteranno a mantenere una temperatura costante alla nascita. Inizia a reagire ai rumori esterni che lo infastidiscono.

Settimana 18

Se è il vostro primo bambino potreste provare il vostro primo disturbo di stomaco che non ha nulla a che vedere con un’indigestione. Il bambino è proprio lì, in voi. Cresce rapidamente, misura 20 cm e mette alla prova i suoi riflessi dando calci, oltre a ciò afferra e succhia. Alcuni bimbi scoprono il pollice e ne diventano convinti succhiatori ancora prima di nascere. il processo di ossificazione continua. Si perfezionano le ditine e iniziano a essere presenti le impronte digitali.

Settimana 19

Potete cominciare ad allenarvi a respirare e a rilassarvi. Potete dedicare un po’ di tempo ogni giorno a questi esercizi. Il volume aumenta sull’addome e sulle natiche. Nel bambino si formano i denti permanenti sotto quelli da latte. Nelle femmine, le ovaie iniziano a sviluppare gli ovociti.

Settimana 20

Il bambino è sempre più attivo, forse potete vedere alcuni suoi movimenti. L’ombelico potrebbe sporgersi in fuori e rimanere così fino a dopo il parto. Siamo a metà gravidanza. Il feto è lungo 25 cm e pesa quasi 300 grammi. Inizia a ricoprirsi di vernice caseosa, una sostanza che serve a proteggerlo.

Settimana 21

Potreste rigurgitare piccole quantità di fluido acido. Chiedete un antiacido al vostro dottore. Il bambino si muove nuotando nel liquido amniotico, e spesso questo è il periodo in cui si posiziona a testa in giù per restarci fino al momento del parto

Settimana 22

Le gengive possono gonfiarsi a causa degli ormoni. Non trascurate l’igiene dentaria lungo tutta la gravidanza.
Il bambino continua a crescere: è lungo quasi 30 cm e pesa più di 400 grammi. Crescono le sopracciglia.

Settimana 23

Potreste avvertire dolori in basso e al lato dell’addome, dovuti all’allungamento del muscolo uterino. Il dolore dovrebbe cessare con il riposo. La lanugine si scurisce, e nell’intestino comincia a svilupparsi il meconio, le sue prime feci. Possono iniziare ad essere presenti le contrazioni preparatorie (di Braxton-Hicks) ma il bambino non le avverte.

Settimana 24

La parte alta dell’utero, il fondo raggiunge l’ombelico, è tempo di un’altra visita.
Il bambino pesa più di mezzo chilo ed è completamente formato. Ora comincia ad accumulare il grasso che gli servirà alla nascita. Se dovesse nascere ora, avrebbe qualche probabilità di sopravvivere con delle cure speciali. I polmoni tuttavia non sono ancora completamente formati.

Settimana 25

Possibili crampi ai polpacci o alle dita dei piedi da adesso in avanti. Mangiare alimenti ricchi di potassio, potrebbe essere un rimedio sufficiente, ad esempio le banane. Il bambino potrebbe pesare sulla vescica e costringervi ad urinare frequentemente. Le ossa continuano a crescere e si fortificano. Il bambino pesa ormai più di 700 grammi.

Settimana 26

Se avete un posto di lavoro potete cominciare ad occuparvi delle diverse pratiche per andare in maternità.
La pelle diventa più opaca. Il bambino sente i suoni provenienti dall’esterno e distingue la luce dal buio.

Settimana 27

Aumenterete di peso regolarmente da ora sino alla 34esima settimana.
La pelle del bambino è "spiegazzata" per la continua permanenza nel liquido. Il viso inizia ad assumere i tratti definitivi che avrà alla nascita.

Settimana 28

Il colostro potrebbe cominciare a colare dai capezzoli. Se avete sangue con fattore Rh negativo, vi faranno un esame per accertare se avete prodotto anticorpi. Si sviluppano le ciglia e aumenta sempre più il grasso cutaneo. Nei maschietti, i testicoli scendono nella loro sede questa settimana. A questo stadio dello sviluppo il bambino è considerato legalmente vitale, un eventuale parto deve essere registrato.

Settimana 29

Potreste avere la sensazione che il bambino pesi su tutti i vostri organi interni.
Il bambino comincia ad essere in grado di regolare la propria temperatura. Il midollo osseo inizia a produrre a pieno ritmo i globuli rossi. I movimenti fetali diminuiscono, perché lo spazio si riduce.

Settimana 30

E’ importante ricordare di assumere una corretta postura, anche se il peso del bambino sembra sbilanciarvi, sia in piedi che sedute. Il bambino pesa 1.3 kg ed è lungo quasi 40 cm. La mamma può iniziare a distinguere dei veri cicli sonno/veglia nelle abitudini del bambino.

Settimana 31

Potreste rimanere senza fiato quando fate le scale o esercizio fisico. Per quanto possiate sentirvi affannate il bambino riceve ossigeno a sufficienza. Le iridi iniziano a dilatarsi e restringersi in risposta alla luce. La pelle diventa meno rossiccia e più rosea a causa dei depositi di grasso più chiari che si formano.

Settimana 32

Ogni visita medica serva a controllare la posizione del bambino, il suo sviluppo, il battito cardiaco.
Il bambino continua a crescere, arrivando a quasi 2 kg principalmente per l’aumento di grasso e muscoli. E’ lungo 42 cm. Fa sempre più fatica a trovare spazio per muoversi.

Settimana 33

Dovreste poter distinguere il corpo del bambino da una gamba o un ginocchio.
Il bambino inizia a produrre il surfattante, una sostanza che permette ai polmoni di svilupparsi pienamente. Dopo questa settimana, sarà quindi in grado di respirare autonomamente alla nascita. Può già assumere la posizione cefalica.

Settimana 34

Il bambino ha superato i 2 kg. Gli ormoni prodotti dalla placenta iniziano ad attivare la produzione di latte nelle ghiandole mammarie.

Settimana 35

Potreste avere mal di schiena perché i legamenti e i muscoli che reggono le giunture si rilassano. Il corpo comincia a prepararsi al grande evento ! Nelle ultime settimane il peso può aumentare fino a mezzo chilo a settimana, ma non è più un valore quasi costante come nei primi due trimestri, varia da bambino a bambino.

Settimana 36

Il bambino potrebbe scendere nelle pelvi pronto per nascere da un momento all’altro. Cominciate ad essere impazienti. Non vedete l’ora di conoscerlo ! Se il bambino non si è ancora girato potreste cominciare a provare con la moxa. Il bambino continua a crescere e si abbassa nella pancia della mamma, causando spesso lo stimolo ad urinare molto frequentemente.

Settimana 37

Se decidete di partorire in casa è il momento di cominciare a preparare il necessario. Se partorite in ospedale potete visitare la sala parto e il reparto maternità dell’ospedale che avete scelto Il bambino impara a respirare inalando liquido amniotico, e questo può portarlo ad avere il singhiozzo, facilmente avvertibile dalla madre.

Settimana 38

Potreste avvertire una strana sensazione in vagina provocata dalla testa che si muove. Da questa settimana è possibile partorire in casa. Il bambino cresce ancora e preme sui nervi pelvici della madre, che può facilmente avvertire delle "scosse" alle gambe causate proprio da questo. Aumenta di peso 30 gr a settimana.

Settimana 39

Ormai ci siamo!!! Il bambino si abbassa ancora, e in alcuni casi avviene la perdita del tappo mucoso che sigillava l’utero, segno che il parto è vicino! La cervice matura si prepara al travaglio. Vi sentirete pesante e stanca e proverete forti contrazioni di Braxton Hicks.

Settimana 40

Il bambino è a termine, pronto a nascere (anche se ci potrebbero volere ancora fino a due settimane..). Dovrebbe pesare circa 3/3.5 kg. Il suo sistema immunitario è ancora immaturo, ma si rafforzerà col latte materno. Inizia l’avventura!! Il giorno tanto atteso è forse vicino e forse dopo tanto aspettare vi sembrerà all’improvviso che sia arrivato troppo in fretta. Il bambino è sul punto di lasciare l’ambiente caldo e confortevole che conosce:avrà bisogno di tutte le vostre cure e di tutto il vostro amore.

Per saperne di più Contattaci a info@mondo-doula.it

Ti risponderemo al più presto.


Carissimi/e soci/e e visitatori/visitatrici, dal 22 aprile 2017, l'Associazione di Promozione Sociale Eco Mondo Doula si e' trasformata in Associazione Professionale Mondo Doula, ai sensi della legge 4/2013, cambiando anche la sede legale.

I necessari cambiamenti al sito ed alla documentazione sono in corso e richiederanno un po' di tempo... ci scusiamo per eventuali disagi e/o difformita'.